top of page
  • Immagine del redattoreArianna Vianelli

Fettuccine al cavolo rosso, nocciole e mela

Eccomi qui con la ricetta della settimana, un piatto “casualmente” vegano, dato che la scelta degli ingredienti è stata dettata dalla mancanza degli stessi in dispensa :-). Poco male, la cena doveva pur essere fatta quindi mi sono armata di fantasia, del cavolo rosso che sostava triste in frigorifero da qualche giorno, della frutta secca della colazione e delle mele “tagliafame” necessarie per la mia sopravvivenza.

Unica “pecca” della ricetta è che necessita della centrifuga e so che non tutti ne sono provvisti, io stessa ho preso in prestito per le vacanze di Natale quella comunitaria dell’ufficio e che entro l’estate (non vi preoccupate lo farà prima) dovrò riportare… Ricomincerà il rito dei mega centrifugati vitaminici grazie ai quali speriamo di dimagrire, prevenire, “antiossidarci”, ringiovanire e migliorare l’abbronzatura.

Comunque se non si ha la centrifuga non bisogna disperare, aggiungo un procedimento alternativo.


Fettuccine cavolo rosso

Ingredienti per quattro persone:

  1. 350 gr di fettuccine integrali

  2. 1/2 cavolo cappuccio rosso

  3. 60 gr di nocciole 

  4. 1 mela 

  5. qualche goccia di succo di limone

  6. olio extra vergine di oliva

  7. sale e pepe

Tagliare grossolanamente il cavolo rosso, lavarlo bene e centrifugarlo.

Tritare le nocciole (non è necessario usare il tritatutto, è sufficiente un pestello o, come ho fatto io che odio profondamente lavare gli elettrodomestici da cucina e in questo caso avevo già l’incubo centrifuga, il fondo di un bicchiere ed un tagliere).

Sbucciare la mela, tagliarla a listarelle sottili da immergere subito in acqua acidula con il succo di limone per non farle annerire.

Portare a bollore l’acqua salata, cuocere la pasta ma scolarla molto al dente. In una padella versare il succo di cavolo rosso, aggiungere sale e pepe q.b. Scaldare, aggiungere la pasta e lasciare assorbire il liquido in eccesso.

Impiattare le fettuccine e sopra ciascuna porzione aggiungere la granella di nocciola, la mela e un filo d’olio extra vergine (magari un po’ piccante per rafforzare il gusto del piatto).

Et voilà, les jeux sont faits!

Come scritto sopra, al posto di fare il centrifugato è possibile creare una crema di cavolo rosso con il frullatore ad immersione e condirvi la pasta, il colore violaceo sarà lo stesso ma si aggiungono in questo modo un po’ più di corpo e una sensazione cremosa in bocca.

In abbinamento Terra Donata Franciacorta Brut, fresco, con una buona beva, ideale per il piatto leggero di oggi.


Terra Donata Franciacorta

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page